Sport

Padel mania, il fenomeno del momento: divertente, aggregante, per tutti

E’ divertente, fa bruciare tante calorie, aiuta a socializzare, ed è per tutti. Il padel è il fenomeno del momento e ogni anno riscuote sempre più successo. Gli appassionati sono persone di tutte le età, donne, uomini e bambini. Si tratta di un mix di vari sport, dal tennis allo squash, dal biliardo al ping pong. Fabrizio de Romanis, presidente di Padel Italia S.S.D., ha svelato tutti i segreti dello sport a Radio Cusano Campus, nella trasmissione “Sport Academy”. de Romanis dopo un passato nel tennis come maestro si è convertito al padel.

Lei è stato tra i primi a diffonderlo a Roma. Si è innamorato del padel qualche anno fa e ha voluto promuoverlo nella capitale.

A Roma il padel è arrivato nei primi anni novanta ma non aveva una cassa di risonanza così importante. L’ho provato nel 2013 grazie ad alcuni amici e sono impazzito. Ci ho creduto fin dall’inizio. In Spagna è uno degli sport più praticati, pensate che nel paese iberico giocano a padel sei milioni di persone. Anche in Argentina è molto apprezzato.

E’ davvero per tutti?

Certo. Dai bambini di cinque-sei anni alle persone anziane. Ma soprattutto il padel è l’amico delle amicizie. Pensate, tre campi, 12 persone che giocano e altrettante che aspettano fuori che attendono di prendere possesso del campo e nel frattempo scambiano qualche battuta. Per molti è un’occasione, dopo la partita, per prendere un aperitivo.

Come si gioca a padel?

Il padel è un derivato del tennis al quale si sono aggiunte altre discipline non solo di racchetta. Il campo è un rettangolo che misura 20 metri per 10 diviso da una rete da tennis. A delimitare il campo, ai lati, ci sono dei muri fatti in parte di cristallo in pare di rete metallica. Si gioca sempre due contro due e le regole sono quelle del tennis, così come il punteggio. La finalità è quella di non far fare alla palla due rimbalzi e tra un rimbalzo e l’altro c’è l’imprevedibilità delle sponde che possono essere colpite ma non direttamente. La palla deve sempre rimbalzare nel campo dell’avversario o presa al volo.

I campi da padel sono richiestissimi, molti lo praticano in pausa pranzo?

Non solo, spesso le persone spostano appuntamenti importanti per giocare a padel. E’ un bel “vizio”. La forza di questo sport è che non occorre essere dotati di una tecnica particolare, basta aver giocato a racchettoni sulla spiaggia. Alcuni addirittura non hanno mai preso una racchetta in mano.

Ascolta qui l’intervista completa

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *