Sport

UniCusano Ternana: il conforto dei numeri

UniCusano Ternana. Numeri alla mano, Palermo – UniCusano Ternana, in programma domani al Barbera, può essere una sfida avvincente ed equilibrata. Anche i precedenti tra l’attuale tecnico rosanero Tedino e i rossoverdi parlano a favore degli umbri: il 7 agosto 2016, Tedino ha incontrato per la prima e unica volta i rossoverdi, uscendo sconfitto dal Liberati, al secondo turno di Coppa Italia. Allora sulla panchina ternana sedeva Christian Panucci, che guidò la squadra a un agevole successo per 2-0.

Dopo oltre 1 anno e mezzo gli scenari sono cambiati, con il Palermo che attualmente occupa la prima posizione in classifica nel torneo cadetto e l’UniCusano Ternana che è reduce da 7 pareggi consecutivi. Come si possono interpretare i 7 segni X consecutivi ottenuti dagli uomini di mister Pochesci? Se si vuole guardare il lato positivo c’è da far riferimento alle parole dette dall’ex Vitiello in settimana: la difesa ha oliato i meccanismi, c’è maggior sinergia all’interno del reparto e più solidità nel reparto arretrato.

In gare come questa la posta in palio è molto alta e va ben oltre i semplici tre punti: un risultato positivo al Barbera si trasformerebbe in un’enorme iniezione di fiducia per le Fere, che sembrano a un passo dallo sbloccarsi e dal trovare una nuova dimensione. Pochesci è sempre stato chiaro: anche se dopo il ko di Frosinone i suoi hanno ricompattato le fila, il credo è uno solo: entrare in campo per fare la partita e vincere. E ciò vale se davanti c’è la prima in classifica, l’ultima o qualsiasi altro avversario. Per questo dettame non si accettano deroghe, e la sfida del Barbera non farà eccezione.

Il divario in classifica tra le due squadre potrebbe far pensare ad un’impresa impossibile per le Fere ma i numeri dicono altro: l’ Unicusano Ternana ha il numero più alto di tiri in porta (90 a 84) e di tiri complessivi (235 contro 214), così come il numero di cross fatti (331 contro 218) e di corner (103 contro 90). La differenza sostanziale sta nell’attenzione nel portare a casa i tre punti: la determinazione dei rosanero di Tedino ha fruttato 32 punti e il primato, l’ Unicusano Ternana ha perso troppe chance di vittoria e ha dovuto fare i conti con una lunga striscia di pareggi. Ma i numeri dicono che al Barbera, per Pochesci, l’impresa è possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *