Attualità

Crippa (M5S): Se Grasso volesse si potrebbe discutere la chiusura dei negozi a Natale

L’Onorevole Davide Crippa, esponente del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Attività Produttive alla Camera, è intervenuto ai microfoni di “Legge o Giustizia” su Radio Cusano Campus per spiegare chi, secondo lui, si oppone alle numerose proposte per far chiudere obbligatoriamente gli esercizi commerciali durante le festività.

Crippa (M5s): Negozi aperti a Natale

“Si oppongono Federutility, i grandi gruppi che gestiscono supermercati ed ipermercati in tema di Centri Commerciali ed una parte minoritaria dei consumatori che trovano comodo andare a fare compere di domenica. Le liberalizzazioni fatte dal Governo Monti votate dal duo Pd – PDL hanno ucciso il piccolo commercio nei centri storici favorendo altri soggetti, specialmente quelli che hanno attività in franchising. Questi, anche quando non incassano nulla a Natale e Pasqua, debbono mantenere aperto il loro esercizio fatturando magari 20 euro.

Questa è una follia. Il piccolo imprenditore non è libero di decidere perché ci sono dei rapporti commerciali nei quali c’è un titolare forte ed un debole e quest’ultimo è soggetto a regole che lo obbligano ad aprire la domenica o durante le festività”.

Crippa ha parlato anche della condizione dei lavoratori in Italia

“Un terzo dei contratti oggi in essere sono a tempo determinato. Si sta andando verso la precarizzazione completa e questo porta verso un ricatto occupazionale: se vuoi lavorare è così altrimenti ne trovo un altro”. La Camusso accusa i grillini di non fare i fatti: “La Camusso dice che il M5S dovrebbe fare una proposta parlamentare. Si è scordata che l’abbiamo fatta da tempo, cercando di ripristinare la situazione prima del governo Monti. Pian piano la proposta è stata annacquata fino ad arrivare a 6 chiusure. Al Senato però non si vuole discutere di questo. Vorrei ricordare al presidente del Senato Grasso che potrebbe calendarizzare già domani la discussione di questa legge”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *