Attualità

Prof. Stefano Guarino (Unicusano): L’Industria 4.0 è alle porte

L’industria automobilistica ha subito negli anni dei profondi cambiamenti che l’hanno vista protagonista nelle fasi cruciali delle molteplici rivoluzioni industriali. Siamo oggi alle porte della quarta rivoluzione industriale, Industria 4.0, la quale è destinata ad avere notevoli effetti, tecnologici ed economici, sia a livello nazionale che internazionale. La nuova logica produttiva di Industria 4.0 si basa sulla comunicazione tra uomini, macchine e uomo-macchina, proponendo un nuovo modello che si rivela più efficace, veloce e che fornisce prodotti di maggiore livello qualitativo.

Ma quali saranno gli effetti che Industria 4.0 avrà sull’industria automobilistica?

I leader della ‘supply chain’ in quasi tutti i settori della produzione concorda sul fatto che questa rivoluzione industriale offrirà innumerevoli vantaggi. Sono tutti di notevole impatto sugli esiti economici produttivi ed organizzativi dell’industria automobilistica.

L’innovazione che si sta avviando permetterà una maggiore capacità di personalizzazione del prodotto. Gli acquirenti di oggi esprimono una tendenza sempre maggiore a personalizzare la configurazione del proprio veicolo. Il tradizionale processo di produzione automobilistico attualmente non consente questo, tuttavia, l’evoluzione verso Industria 4.0 darebbe ai produttori di auto la possibilità non solo di personalizzare i singoli veicoli, ma anche di abbreviare i tempi di consegna degli stessi.

Si andrà verso una catena di fornitura più agile nella quale i sub-fornitori saranno in grado di adeguarsi rapidamente alle specifiche di produzione rispondendo a standard sempre più mutevoli. Le case produttrici che si avviano ad affrontare tale sfida avranno la possibilità di collegare strategicamente tutte le sedi sparse per il mondo. Le operazioni potranno spostarsi tra le strutture secondo necessità rispondendo a fluttuazioni della produzione o della domanda.

L’evoluzione verso Industria 4.0 passa, tuttavia, attraverso sfide chiave che i produttori automobilistici dovranno superare se desiderano restare competitivi: integrazione, gestione dei big data e sicurezza.

L’industria automobilistica produce enormi volumi di dati, ma se il cloud computing fino ad ora ha affrontato il semplice problema dell’archiviazione dei dati, i produttori automobilistici dovranno fare un ulteriore sforzo per ottenerne utili informazioni, attraverso l’impiego strategico di software di gestione che incorporino analisi avanzata e logiche di apprendimento.

Non meno importante sarà la sicurezza. Industria 4.0 richiederà infatti l’apertura di un processo avanzato, che renderà tuttavia ogni azienda automobilistica vulnerabile alle minacce alla sicurezza informatica. Questo aspetto potrebbe risultare particolarmente pericoloso per i customer i quali potrebbero subire gravi danni se i loro veicoli connessi venissero ‘violati’.

La passione per la ricerca e l’entusiasmo a raccogliere le nuove sfide che Industria 4.0 propone hanno attivato molte iniziative da parte dei ricercatori dell’Università Niccolò Cusano nell’individuare nuove soluzioni e dare risposte al mondo industriale. La strada sarà lunga ma la sfida, senz’altro avvincente, è solo all’inizio.

Industria 4.0
Industria 4.0

Stefano Guarino

One thought on “Prof. Stefano Guarino (Unicusano): L’Industria 4.0 è alle porte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *