Politica

Antonio Razzi difende Spelacchio: “Criticato da chi non fa mai nulla”

Il tanto criticato ‘Spelacchio’, l’albero di Natale di Roma, ha almeno un sostenitore. Antonio Razzi. Ecco cosa ha detto il senatore su Radio Cusano Campus. Raggiunto al telefono da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio di ECG. 

RAZZI A DIFESA DI ‘SPELACCHIO’

“Lo criticano perché dicono che è spelacchiato? Alla gente non sta mai bene niente. Anche a me, non tutti mi vogliono bene. Su 60 milioni di italiani, non è che tutti mi vogliono bene. Lo stesso vale per l’albero. Non può andare bene a tutti. La critica ci sarà sempre, ma arriva da quelli che sono abituati a non fare niente. Non è che difendo Virginia Raggi, difendo chi fa qualcosa. Chi non fa mai nulla non riceverà mai una critica o un apprezzamento. Chi fa invece rischia in prima persona. Anche quando mette un albero di Natale. Conta il gesto. Conta l’azione che ha fatto”.

IL SENATORE E’ TORNATO A PARLARE DI KIM JONG UN

“La lettera che ho consegnato a Fazio è autentica. In politica estera, al Ministero degli Esteri, serve gente veramente capace che sappia le culture di tutto il mondo. Mi hanno detto che è un tifoso dell’Inter, che ai tempi di Mourinho andava spesso allo stadio. Proverò a portare Spalletti e Icardi in Corea del Nord. Kim è un grandissimo sportivo. Potremmo anche provare a organizzare una amichevole tra l’Inter e la Corea Del Nord. Allo stadio ci sarebbero 200.000 persona festanti e Kim sarebbe felicissimo. Porto tutta la squadra dell’Inter in Corea per giocare nello stadio più grande del mondo”.

Clicca qui per ascoltare l’audio integrale 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *