Lavoro e Formazione

ICCS 2016: a lezione di cittadinanza

ICCS 2016 (International Civic and Citizenship Education Study) è il secondo ciclo d’indagine internazionale sull’educazione civica e alla cittadinanza e il quarto progetto promosso in questo ambito dalla IEA (International Association for the Evaluation of Educational Achievement). La IEA è un’associazione indipendente di centri di ricerca nel campo delle Scienze dell’educazione (circa 53 paesi), senza scopo di lucro, fondata nel 1958, con sede ad Amsterdam, che conduce ricerche comparative internazionali nel campo della valutazione. Il progetto si pone l’obiettivo di «identificare ed esaminare, all’interno di una dimensione comparativa, i modi in cui i giovani vengono preparati per svolgere in modo attivo il proprio ruolo di cittadini in società democratiche».

Per parlare del progetto, della sinergia con INVALSI e dei dati che verranno presentati il prossimo 7 di Novembre nell’ambito della “Presentazione dei risultati dell’indagine internazionale sull’Educazione civica e alla cittadinanza e buone prassi delle scuole”, Radio Cusano Campus ha raggiunto telefonicamente la Presidente di INVALSI, dott.ssa Anna Maria Ajello. Dott.ssa Ajello, perché è così importante il progetto ICCS 2016?

“ICCS 2016 permetterà di monitorare le conoscenze e la comprensione di concetti e problematiche nell’ambito dell’educazione civica e alla cittadinanza da parte degli studenti, oltre che le loro opinioni, attitudini e comportamenti. Per l’Italia, che ha già partecipato a ICCS 2009, lo studio permetterà di monitorare i progressi nell’ambito delle conoscenze civiche e della partecipazione civica nel corso degli ultimi sette anni”.

“Come nel ciclo precedente, ICCS 2016 rileverà una larga gamma di variabili di contesto circa i contenuti e l’organizzazione dell’insegnamento dell’educazione civica e alla cittadinanza, oltre alle esperienze dei docenti, alle pratiche didattiche, ai contesti ambientali, al clima scolastico, al contributo della famiglia e delle comunità locali. Sono previsti, inoltre, approfondimenti tematici per aree geografiche (Europa, Asia, America Latina) su argomenti di particolare rilevanza regionale”.

“La riedizione di questa indagine a partire dal 2009 deriva dall’importanza crescente che i sistemi educativi internazionali attribuiscono al compito di formazione alla cittadinanza in società che presentano continue e rapidissime trasformazioni nel loro tessuto culturale, economico, politico, sociale. Gli esiti della rilevazione potranno costituire elementi utili a orientare le politiche scolastiche e l’offerta formativa delle scuole sul tema della cittadinanza”.

Per ascoltare l’intervista integrale clicca qui sotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *