Politica

Referendum, Parisi: “Serve Assemblea Costituente per ripensare lo Stato”

Referendum; Parisi: “Serve assemblea costituente per ripensare il sistema di organizzazione dello Stato. Dichiarazioni Martina? E’ ministro per 4-5 mesi, non è l’attuale governo che dovrà portare a casa questo risultato”

Stefano Parisi, leader del movimento Energie per l’Italia, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano – Dentro la notizia”, condotta da Gianluca Fabi e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano, per commentare gli esiti dei referendum in Veneto e Lombardia e le successive dichiarazioni in merito del Ministro Martina.

Sul referendum in Veneto e Lombardia

“Il messaggio che viene da Lombardia e Veneto è molto forte -ha affermato Parisi-. E’ un processo lungo perchè bisogna fare una trattativa con il governo e serve la maggioranza dei parlamentari. E’ abbastanza complesso che questo accada, perchè il Veneto e la Lombardia non hanno la maggioranza di parlamentari. Si apre una grande questione nazionale: ripensare il nostro sistema di organizzazione dello Stato. Lombardi e Veneti chiedono soprattutto autonomia fiscale. Se la politica cogliesse al volo alcuni messaggi, dovrebbe far partire una grande assemblea costituente per ripensare il nostro Stato. Questo porterebbe a ridurre il numero delle regioni e a togliere potere legislativo alle regioni. Dappertutto vincerebbe il sì all’autonomia. Ma accanto all’autonomia serve responsabilità. E’ la grande occasione per un dialogo”.

Martina dice: Non discuteremo su fisco

“Martina è ministro ancora per 4-5 mesi, è evidente che non è questo governo che dovrà portare a casa risultati di questo tipo” ha affermato Parisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *