Attualità

Alessandro Canelli (Novara): “Abbiamo tagliato le rette degli asili nido”

Alessandro Canelli, sindaco di Novara, è intervenuto a #genitorisidiventa su Radio Cusano Campus, spiegando quali sono le novità dell’amministrazione comunale in tema di politiche per le famiglie, e non solo.

La riduzione delle rette degli asili nido è una delle tante idee del Comune “messe in campo per aiutare le famiglie meno abbienti. Il prezzo delle rette cambiava a seconda dell’ISEE, e abbiamo aiutato anche le classi medio basse che in passato pagavano cifre come 400 euro. Adesso le rette partono dai 50 euro mensili per aumentare in proporzione al reddito delle famiglie”, ha affermato Canelli.

Il fatto che Canelli si sia occupato di cultura, prima di diventare sindaco, è evidente. Basta osservare il cartellone delle iniziative in città. Attualmente stanno promuovendo il Castello di Novara, e per promuovere l’esistenza della fortezza è stata allestita la mostra “Le Stanze Segrete” di Vittorio Sgarbi. Il celebre personaggio mediatico ha portato una sua collezione privata di opere d’arte. “Abbiamo appena aperto il Castello, Sgarbi fa opinione. La mostra ci permetto di fare marketing, siamo andati in onda su molte TV nazionali per raccontare l’iniziativa”, ha aggiunto Canelli.

 

In tema di iniziative culturali, a Novara, non mancano momenti dedicati ai giovani e alla cultura. “Scrittori e Giovani è un festival letterario dove i ragazzi vengono coinvolti nello sviluppo e nell’analisi di testi importanti. Una volta è venuto Sepulveda a trovarci. L’obiettivo è quello di promuovere la lettura, è un festival che coinvolge classi medie e superiori. Nel tempo c’è stata grandissima partecipazione di giovani di tutte le classi sociali.”

Novara, come altre città piemontesi ospita un centro per le famiglie “che ha lo scopo di affiancare e supportare genitori che vivono situazioni di disagio. E’ possibile per le mamme prendere parte a percorsi gratuiti di attesa per le donne in stato di gravidanza, o usufruire di consulenze per bambini con disturbi del linguaggio.”
E’ necessario, per il futuro “rafforzare i servizi per le famiglie. Stiamo lavorando ad un irrobustimento dell’offerta sportiva extra scolastica. Avere una rete territoriale di associazionismo extra sportivo è uno degli obiettivi dell’amministrazione”.
Alessandro Canelli ha parlato anche dell’attenzione dei ristoranti alle famiglie, molti ristoratori creano offerte per mamme e papà, così da invogliarli a frequentare dove ci sono piatti e menù disponibili anche per i più piccoli. La cotoletta con le patatine è la pietanza più gettonata dai giovanissimi, come in molte altre città del Nord.

Ascolta qui l’intervista integrale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *