Spettacolo

Ecco l’intervista a Bacàn sulla sua nuova canzone “Morning”

Ci sono artisti che arrivano dal nulla. Esplodono come una supernova nel cielo ed illuminano la scena musicale a giorno. Tutto molto bello ma, spesso, anche tutto molto effimero. Ce ne sono altri, invece, che durano perché fanno la loro strada senza fretta e perché costruiscono il loro castello mattone dopo mattone. L’intervista a Bacàn dimostra che lui appartiene a questa seconda categoria. Orgogliosamente. Come si può anche sentire dalle sonorità e dalle vocalità mature di “Morning”, nuovo singolo di Giovanni De Sanctis (così si chiama all’anagrafe). Se volete saperne di più su cosa fa Bacàn in questi giorni di fitta promozione e se volete scoprire la storia dell’autore di “Morning”, ecco la mini-guida che fa per voi. Buona lettura.

Cosa può svelare l’intervista a Bacàn? Molto. Della sua musica ma anche del suo cuore attraverso cui compone canzoni che piacciono alla gente. Come “Morning”, ultimo singolo uscito in questi giorni. Ecco quello che ha detto De Sanctis sul suo nuovo brano.

Ti va di presentarti ai nostri lettori?
Sono Bacàn, Giovanni De Sanctis. Vengo dalle esperienze degli About Wayne e dei Soul of the Cave (in cui suonavo il basso). Sono un cantante ed un produttore. Studio musica e suono da quando ho 13 anni.

Che cosa proponi adesso al tuo pubblico con le sette note?
Questo è un progetto electro pop alternative, con sonorità che non avevo mai sperimentato prima. Io vengo da esperienze di gruppi rock/alternative e mi piaceva l’idea di contestualizzare il mio strumento, il basso, in un ambiente sonoro nuovo. Per arrangiare i miei brani in chiave diversa dal solito.

Quando hai iniziato a flirtare con la musica?
Suono e scrivo musica originale da quando ho 16 anni. Per questo progetto ho raccolto i pezzi degli ultimi due anni, li ho registrati quest’anno e a gennaio 2018 uscirà l’album.

Dove ti sei formato umanamente ed artisticamente?
Sono nato e cresciuto a Roma ma negli ultimi 5 anni ho suonato in giro per l’Italia. Mi piace il mio habitat, il mio paese e la mia città con le sue stranezze e difficoltà. Mi piace la dimensione umana e dei rapporti che ci sono qui a differenza di altre parti del mondo. Mi piace parlarne nei miei testi.

Perché un ragazzo dovrebbe ascoltarti?
Perché certi pensieri e concetti li riesco a elaborare e fissare solo attraverso la musica, perchè mi piace scrivere e fare ricerca sonora. 

Chi è Bacàn

La semplicità della melodia, l’approccio analogico e il gusto per la sperimentazione descrivono quello che potrebbe essere il mondo sonoro del progetto Bacàn. Nato dal musicista romano Giovanni De Sanctis (già About Wayne e Soul of the Cave), richiama da un lato la sperimentazione elettronica, dall’altro l’approccio cantautorale e analogico proprio del musicista.

“Morning” è il primo singolo che anticipa l’album in uscita a inizio 2018. Tra electro, pop e alternative si sviluppa alternando strofe e ritornelli melodici, la linea vocale è arricchita da filtri ed effetti, in alcun modo riconducibili ai modaioli vocoder e autotune. L’artista romano riesce a stupire mescolando l’immediatezza che ci si aspetta da un pop radiofonico a un raffinato tessuto di linee di basso e di loop digitali.

Il videoclip di “Morning”

Si tratta di un video girato  da Alessandro Zonfrilli che usa le immagini per raccontare l’inizio del giorno, a metà fra sonno e veglia. Perché si è voluto bloccare proprio questa fase della giornata di ognuno di noi? Perché si tratta di un momento di ipersensibilità e istinto, nonché crocevia umorale.

Qual è il concept della canzone di Bacàn? Il protagonista sogna le possibili versioni del sé, scegliendo come indirizzare la propria giornata e risvegliandosi poi definitivamente in un balletto onirico e surreale.

Ecco le immagini del singolo di De Sanctis:

Il testo ufficiale di Morning

Ecco le parole composte da De Sanctis per questa luminosa canzone di rinascita:

Don’t talk to me in the morning
I won’t say it twice
Don’t touch me even worst
I won’t be nice
Don’t talk to me in the morning
ears are still asleep
I’m back from lethargy
oh please don’t touch me
Dreams are fading slow
and a light can weight me down
I’ll deal with this alone
I will not get around it
But if the day is good
Walk me up if you would
Pet me with your kisses
Blow our fights away
From the very first day
Touch me with your kisses

Ed ecco la traduzione in italiano del brano:

Non parlare con me al mattino
Non lo dico due volte
Non toccarmi nemmeno
Non sarò bello
Non parlare con me al mattino
le orecchie sono ancora addormentate
Sono tornato dal letargo
per favore non mi toccare
I sogni stanno lentamente svanendo
e una luce può pesarmi
Farò i conti con questo sa solo
e non ci girerà intorno
Ma se il giorno è buono
Fammi camminare, se vuoi
Viziami con i tuoi baci
Soffia via le nostre battaglie
Come se fosse primo giorno in assoluto
toccami con i tuoi baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *