Salute e benessere

Quinoa: tutti i benefici della pianta che aiuta a dimagrire

La madre di tutti i semi, così gli Inca chiamavano la quinoa, una pianta erbacea che cresce sul territorio delle Ande.
Originaria del Sud America, si tratta di un alimento ricco di proteine ed altamente digeribile, con pochissimi calorie (360 kcal per 100 grammi) e, quindi adatto alle diete. Questo “super alimento” ha un sapore delicato e si sposa con moltissimi piatti, sia dolci che salati.

I benefici della quinoa

La quinoa porta innumerevoli benefici al nostro organismo, in quanto contiene minerali e fibre come zinco, magnesio, potassio, calcio, fosforo e ferro. Da tenere in considerazione sono anche i suoi preziosi acidi grassi insaturi che fanno durare più a lungo in senso di sazietà e, allo stesso tempo, aiutano a smaltire i cuscinetti che si formano sui fianchi e sull’addome.

La versatilità di questa pianta è tale che può essere utilizzata per preparare minesttre, primi piatti insalate fredde e con la farina di quinoa si possono cucinare anche tortillas pocacce e torte; insomma accompagna tutti i pasti dalla colazione fino alla cena, compresa la merenda.

Ricette facili e veloci per cucinare la quinoa

Insalata con feta e susine

Dopo aver cotto la pianta benefica, lasciatela raffreddare. Fate caramellare in una pentola con zucchero tre susine fresce. Servite la pianta appena cotta con rucola, feta sbricolata e le susine.

Pollo impanato

Cuocete due bicchieri di quinoa e tagliate il pollo a dadi. Dopo averlo spezzettato immergetelo nell’uovo sbattutto e impanate il tutto con la quinoa cotta. Quando avrete una panatura completa, posizionate il pollo in una teglia con un cucchiaio d’olio e lasciatelo cuocere a 180 gradi per 10 minuti.

Biscotti senza burro

Versate la quinoa nell acqua bollente, in abbondanza, e lasciatela cuocere fin quando i chicci saranno morbidi. Dopo averla scolata e lasciata a raffreddare, aggiungete la farina setacciata e  mescolata allo zucchero di canna. Aggiungete un filo d’olio, il succo di un’arancia e lavorate l’impasto con le mani, fino ad avere un composto omogeneo. Avvolgetelo con un panno e lasciatelo riposare per 30 minuti. Dategli poi una forma cilindrica con le mani e infornate a 170 gradi per 20 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *