Attualità

Alimentazione estiva, cosa mangiare, e bere, sotto il solleone?

Alimentazione estiva, abbiamo voluto ricordare ai genitori di Radio Cusano Campus cosa proporre a pranzo, o a cena, durante i mesi caldi, e lo abbiamo fatto con Giuseppe Morino, responsabile di Educazione Alimentare dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù, il quale ha affermato “saltare la prima colazione significa sregolare tutta la giornata, è necessario mantenere un buon ritmo sonno – veglia, da non scombinare la giornata alimentare. Trovo situazioni di questo genere, sempre più spesso. Frutta e verdura è importante che siano freschi e a km zero. La frutta diventa l’elemento fondamentale per due tipi di merende a cui non è necessario aggiungere dello zucchero, facciamo un frullato di frutta. A pranzo e a cena la verdura non può mancare. La verdura può essere un mezzo per cominciare, e può accompagnare un mio secondo piatto. Va bene al bambino di dieci anni o all’adolescente di sedici. Le porzioni saranno diverse a seconda dell’età, ma i cibi da proporre saranno uguali.”A tavola le pietanze vanno accompagnate con buone bevande, tra queste non mancano mai nella credenza i succhi di frutta, o altre bevande gassate, quali preferire? Una buona alimentazione estiva dovrebbe prevedere anche bibite di un certo tipo. “Le bevande gassate possiamo lasciarle al supermercato”, ha ironicamente sottolineato l’esperto. “In questo periodo anche un acqua minerale che contenga maggior contenuto di sale possiamo permettercela. E’ necessario bere almeno un libro e mezzo di acqua al giorno. I succhi di frutta e le bevande gassate sarebbe meglio evitarle. I succhi di frutta non sono tutti uguali, la frutta diventa un alimento importante per l’apporto di fibre. Da questo punto di vista la preferenza è per una frutta normale. C’è un rapporto diretto tra bevande zuccherate e obesità. Meglio prendere in considerazione i succhi di frutta al naturale”, ha affermato Giuseppe Morino.

Ascolta qui l’intervista integrale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *