Sport

Periodo nero per Lionel Messi: ora distrutta anche la statua

Avere una propria statua da vivi non è un onore da tutti. Ecco perché Rocky Balboa, nella sua saga cinematografica, arriva a quel punto di notorietà. Chissà quale gioia è stata per Lionel Messi quando gli hanno dedicato una statua a Buenos Aires. Chissà che dolore adesso che quell’opera è stata buttata giù. Nulla di grave ma simbolicamente è un gesto brutto. Un gesto brutto che si aggiunge ad un periodo nero che sembra non finire più per il calciatore del Barcellona e della nazionale Argentina. Ecco qualche informazione in più sulla statua distrutta di Lionel Messi.

La notizia sta rimbalzando in tutto il web: la statua eretta in onore di Lionel Messi a Buenos Aires, sul Paseo de la Gloria, è stata massacrata e distrutta da un gruppo di vandali al momento ignoti. L’opera fu inaugurata solo la scorsa estate per convincere la stella del Barcellona a ritornare sui suoi passi circa la decisione di lasciare la nazionale celeste e, ora che la decisione positiva è stata presa, la statua è stata tranciata all’altezza del busto, compresa la testa, scomparsa. Che ci faranno mai col “capoccione” del campione blaugrana? Mistero. Intanto, però, il Comune di Buenos Aires si sarebbe già attivato per il restauro dell’opera. Sarebbe davvero uno smacco che resti così visto che lungo il Paseo de la Gloria si trovano anche le statue di altri sportivi argentini come l’ex tennista Gabriela Sabatini e il cestista Manu Ginobili. Lionel Messi statua tornerà come nuova ma l’uomo?
In attesa di rifarci gli occhi con la sua statua, rifacciamoceli con questo video dei gol più belli di Lionel Messi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *