Attualità

Portavoce di Rudy Guede a Radio Cusano Campus: “Se assolto chiederà i danni”

Tra i delitti irrisolti si staglia quello di Meredith Kercher. Non ci sono colpevoli ma solo un correo. Schema strano che, non a caso, tiene vivo il caso. Oggi il tribunale di Firenze si esprimerà sulla richiesta di revisione del processo di Rudy Guede, condannato a 16 anni per la morte della ragazza inglese a Perugia. A spiegarne di più e quali saranno le mosse successive, ci pensa il portavoce di Guede Daniele Camilli, intervenuto alla trasmissione “Legge o Giustizia” di Matteo Torrioli. Ecco cos’ha detto all’emittente dell’ateneo.

Daniele Camilli, portavoce di Rudy Guede, è intervenuto su Radio Cusano Campus alla vigilia della possibile revisione del processo del suo assistito. Ecco i passaggi più importanti della sua diretta:

Su Rudy Guede a Firenze: “Rudy è rimasto dalle parti di Firenze. E’ rimasto lì dal 20 dicembre in attesa dell’udienza. Non è tornato a Viterbo ed è rimasto lì in zona. L’udienza è stata semplicissima. Il giudice ha acquisito le due sentenze. La prima è quella che aveva condannato Raffaele Sollecito ed Amanda Knox e la seconda è la sentenza di condanna di Rudy Guede”.

Sulla specifica delle accuse: “Quelle più importanti per lui sono due, concorso morale in omicidio e violenza sessuale. Dal nostro punto di vista queste accuse non reggono. Per questo abbiamo chiesto la revisione. Da una parte viene condannato per concorso in omicidio con Sollecito e Knox e poi queste persone vengono assolte: nello specifico la revisione viene richiesta per conflitto di giudicato. L’obiettivo è dimostrare l’innocenza di Rudy Guede. Sollecito e Knox sono innocenti, loro non rientrano all’interno di questa revisione. L’innocenza di Rudy muove da questo conflitto di giudicati. Secondo la condanna di Rudy Guede sarebbe entrato in casa insieme ad Amanda Knox. Rudy, invece, ha sempre detto di esserci entrato con Meredith. Nella sentenza di assoluzione Amanda Knox non risulterebbe neanche in casa il giorno dell’omicidio. Si pone la domanda: chi l’ha fatto entrare in casa Rudy? Se Amanda non c’era torna valida la versione di Rudy, ovvero che è entrato con Meredith. Questo cambia tutto”.

In caso di assoluzione di Guede: “Se Rudy venisse assolto cosa succederebbe? Ci sarebbe una ripercussione giurisprudenziale importante. Penso chiederebbe anche un risarcimento, chi non lo farebbe dopo dieci anni. Sarà decisivo, poi, il diritto all’oblio, per tornare ad essere un cittadino come tutti gli altri”. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *