Attualità

GoodIdea Street: giovani italiani che si stanno facendo strada nel mondo

Una buona idea è quando quattro amici di grande talento si mettono
insieme per dedicarsi alle proprie passioni e costruiscono un progetto che unisca e valorizzi le loro diverse qualità.Che cos’è una buona idea?

Una  buona idea è quando quattro amici di grande talento si mettono
insieme per dedicarsi alle proprie passioni e costruiscono un progetto che unisca e valorizzi le  loro diverse qualità.  GoodIdea, il collettivo composto da Filippo Volpi, Marco Amantini (entrambi grafici,
illustratori e animatori) e Alekos Prete (management), ai quali si è aggiunta recentemente la grafica  editoriale Laura Paniccià, è l’esempio perfetto di “buona idea”, ma è anche la dimostrazione
che persino dalla provincia (Urbino e dintorni, in questo caso) si possono fare grandi cose,  soprattutto nel mondo così connesso di oggi.  Ci occupiamo principalmente di grafica, illustrazione, animazione e musica.  Nello specifico ci occupiamo di cover/copertine per album e singoli per artisti musicali, grafica  stampata ( poster, brochure, flyer), grafica web, motion graphic, ma anche branding & identity ovvero proggettazione di loghi e marchi,
llustrazione e video/clip in animazione tradizionale e Flash e realizzazione di storyboard.  Da subito abbiamo capito che attraverso la collaborazione le qualità del singolo individuo messe a
disposizione del gruppo arricchivano il risultato finale del nostro prodotto, ma non solo, anche le  qualità del singolo venivano valorizzate maggiormente con il contributo del gruppo.Infatti il nostro team ha competenze in vari settori, dall’arte grafica, alla animazione tradizionale,
alla grafica editoriale a tecniche delle comunicazione.

Come nasce questo progetto che vuole dare una nuova forma alla grafica e all’animazione?

Il progetto grafico “GoodIdea” è nato spontaneamente, grazie anche al web e il nuovo modo di condividere passioni e collaborare con gente che vive dall’altra parte del globo.  Circa due anni fa, condividendo alcuni nostri lavori di illustrazione sul social network Twitter, ci fù la prima proposta di collaborazione da Oltreoceano. La proposta arrivò da un noto rapper americano  e consisteva nella progettazione di una copertina per un suo singolo, possiamo dire che da lì nacque
il nostro progetto grafico GooIdea. Nacque da una buona idea, ovvero quella che ci ha spinto a riunirci, unire le forze e lavorare insieme, ma anche promuoverci nella grande vetrina che è la rete, un mondo connesso attraverso internet. Da quella prima esperienza oltre oceano a cascata arrivarono varie proposte di collaborazione, dagli Stati Uniti ma anche dall’ Inghilterra, Olanda, Canada, Israele, Serbia. Questo viaggio attraverso l’etere ci ha riportato in Italia dopo esserci fatti conoscere all’estero grazie anche ad un articolo che ci annovera fra i più promettenti grafici mondiali di settore, ovvero nel settore della grafica Hip Hop.Ma non solo, dopo essere stati ospiti in una nota trasmissione di DeejayTV, il nostro progetto ha  destato l’interesse da parte di alcune aziende importanti italiane, di cui i progetti sono ancora in cantiere, ed abbiamo partecipato ad iniziative come “Due mani sul torace ti salvano la vita” da cui è nato “Osservatorio sulle morti evitabili” di Taranto e con il quale abbiamo lavorato al nostro Spot in animazione. È nata da poco anche la nostra serie animata Baldo Banton. Un’animazione ambientata in Giamaica intorno agli anni ’70, un nostro tributo all’isola di Giamaica e alla loro cultura musicale  che ci ha da sempre influenzato, come l’artista Jimmy Cliff e il film “The Harder They Come”. Ma  anche un tributo al cinema poliziesco all’italiana.  I nostri ultimi lavori, sono collaborazioni tra Italia e America nella creazione di video musicali in  animazione, come il video creato per il produttore Inglese SciFi Stu e il rapper del New Jersey King  RA. Video ispirato al noto serial TV Breaking Bad. Piaciuto anche ad uno degli attori del serial, l’attore hollywoodiano Charles Baker in arte Skinny Pete, che ha promosso il nostro video  attraverso i suoi canali ufficiali.

 Dove volete arrivare?

Il nostro metodo lavorativo è mosso da piccoli obbiettivi, ma con continuità ci ha permesso di  raggiungere grandi risultati che ad oggi hanno trasformato una passione in un lavoro, per giunta è  un valore aggiunto in un periodo così difficile soprattutto nel settore lavorativo. Crediamo però,  grazie alle nostre esperienze, che una buona idea ovvero un buon progetto, sostenuto da tenacia e passione, possa essere un antidoto al disagio culturale ed economico che in molti vivono in questo periodo storico.

Davvero state diventando famosi a livello internazionale?

La cosa che ha caratterizzato di più il nostro percorso è stata sicuramente l’affermazione del nostro  lavoro all’estero che ha dato si un’indentità al nostro progetto, ma anche a noi componenti del team,  trasformando una passione o meglio un’idea in una buona idea. Una buona idea che ci ha permesso  di sognare, ci ha appassionato. Concedendoci di comunicare con tutto il mondo attraverso l’arte,  apprezzata e richiesta a tal punto da poter chiamare una passione “lavoro”, che come in circolo  virtuoso diventa il carburante che ci permette di continuare a crescere (sogni annessi). Con  l’auspicio che il nostro piccolo progetto possa essere, un giorno, l’esempio di chi sogna, di chi si  appassiona, di chi riesce a tramutare le proprie passioni o interessi nel proprio Lavoro

One thought on “GoodIdea Street: giovani italiani che si stanno facendo strada nel mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *